Notizie false che diventano vere nel giro di poche ore attraverso la condivisione in rete. La responsabilità è ovviamente di chi pubblica tali bufale ma, allo stesso modo, anche di chi le condivide senza verificarne i contenuti. 

Controllare la veridicità delle informazioni e soprattutto le fonti è responsabilità del lettore. In tempi passati, tutto ciò che veniva detto in TV era la pura verità. Adesso, sono arrivati i social media e tutto ciò che viene pubblicato è verità assoluta. Apprezziamo molto il gesto della Presidente della Camera Laura Boldrini che, nonostante non sia tenuta a farlo, ha aperto ai giornali ferite del passato, storie personali per il … dover di verità! 

Chi crea e diffonde notizie false verrà indubbiamente preso e, attraverso le opportune vie legali, pagherà per quanto fatto. Il problema rimane di chi, credulone o meno, abbocca a tutto ciò. Cosa serve? 

Serve cultura. In parte è anche colpa di politiche che con i tagli alla cultura adesso ha a che fare con un società poco istruita sia sui social che nella vita reale. Gente che poco attenta o poco istruita che non nota la differenza tra “il giornale” ed “il giomale”. 

Ma come si fa a credere a certe bufale poi! Molti hanno accusato la Boldrini di aver portato alla gogna mediatica chi tale notizie le ha diffuse (e non create). Altri invece la elogiano. Forse si, elogiarla è meglio perché non è un problema di creare il falso ma di chi, attraverso insulti, crede e diffonde il falso. Anche chi diffonde va punito specialmente perché non si limitano a “condividere” la notizia falsa ma la colorano e la rendono più vivace attraverso insulti e minacce di morte. Chi non verifica la veridicità della notizia e la diffonde commette un crimine e come tale va perseguito; potremmo dire per aver commesso il crimine di ignoranza.

Ancora una volta serve l’impegno di tutti: firmare l’appello lanciato dalla Presidente della Camera è un dovere di chi crede nella verità: http://www.bastabufale.it 

copertina_facebook.png

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s